ASAP Rocky torna in una cella, ma di sua spontanea volontà

Nelle scorse settimane ASAP Rocky ha preso l’importante decisione di tornare per la prima volta in Svezia dopo la terribile esperienza vissuta quest’estate.

Il rapper era stato arrestato e incarcerato a Stoccolma a seguito di una rissa avvenuta per le strade della capitale. Il mondo intero, artisti e non, si sono poi mobilitati per fare in modo che ASAP uscisse di prigione e facesse ritorno negli Stati Uniti. Dal momento della sua scarcerazione il cantante non ha praticamente più parlato di quanto successo in Svezia, se non per ringraziare i suoi soccorritori, ma ora qualcosa è cambiato.

Rocky ha scelto di fare ritorno nella città da cui tutto è iniziato per esibirsi nuovamente sul palco, come segno di riconoscenza verso tutti i fan che non l’hanno mai lasciato solo. Il cantante, per ringraziare i suoi ex-compagni carcerati, avrebbe voluto a tutti i costi portare la sua musica anche dentro lo stesso carcere di Kronoberg, dove ha trascorso la sua detenzione, ma questo per ragioni di sicurezza gli è stato impedito.

ASAP, in risposta, ha scelto di salire sul palco del concerto di Stoccolma dentro una gabbia metallica, esibendosi in quello spazio che rimandava alla sua terribile esperienza per fare in modo che a tutti fossero chiare le sue più altruistiche motivazioni.

Questo live, infatti, era in tutto e per tutto dedicato alla gente: buona parte degli incassi dell’evento è stata devoluta alia realtà carceraria e il rapper ha annunciato il libero ingresso al concerto a tutti gli immigrati della città. Lui stesso, in prima persona, prima del live si è recato nei quartieri più disagiati di Stoccolma per distribuire biglietti a chi non se li sarebbe potuti permettere.

write a comment

Join ovrtm.

Iscriviti subito alla community

registrati
login